lunedì 30 aprile 2012

ABC dello scrap: P come Paper Piecing

Vi ricordate la rubrica ABC dello scrap? (basta cliccare sulla tag ABC e potrete rispolverare tutti i post del nostro dizionario scrapposo!)
Oggi ricominciano i nostri post sulle "basi" dello scrap ma anche su tutte le nuove parole che diventano subito di uso quotidiano.
E voglio parlarvi proprio di una "new entry", cioè della tecnica del paper piecing (usata soprattutto nel card making) e vi voglio proporre un tutorial su come fare il "riattacco di carta" (traduzione del termine inglese). 
Per chi fosse alle prime armi consiglio di usare la carta e scegliere delle timbrate più lineari (diciamo che iniziare con i timbri magnolia non è proprio il caso), io ho voluto provare a farlo con la stoffa. Ho innanzitutto timbrato su carta il motivo su cui ho lavorato

                                 




La stessa timbrata l'ho fatta sulla stoffa. 
Piccolo consiglio: utilizzate le stoffe che si usano per il patchwork che sfilacciano poco o niente, il lavoro risulterà così più pulito.


Procediamo col ritagliare il pezzo che attaccheremo sulla timbrata, nel mio caso il vestitino. Procediamo tagliando esattamente sulla linea lasciata dalla timbrata.

Incolliamo il vestitino alla timbrata originale.


Se avete usato la carta per fare il paper piecing probabilmente non avrete bisogno di questo passaggio, se invece avete optato per la stoffa con un pennarello indelebile a punta fine (io ho usato il copic multiliner 0.3) ripassate i tratti del vestitino.


Siccome, nel mio caso la fantasia della stoffa copriva un po' i tratti ho ritimbrato il motivo per non commettere errori.


Ecco come si presenta il lavoro dopo aver ripassato il pennarello.



Procediamo con la colorazione.


E siccome nel progetto in cui dovevo usare la timbrata mi serviva che questa fosse ritagliata, ho proceduto a ritagliare il tutto. Ecco il paper piecing in tutta la sua bellezza.


Cristina vi mostra invece il parer piecing fatto su carta


La lavorazione è identica la differenza si vede solo al tatto.


Per la carta un piccolo trucco: una volta ritagliato il pezzetto di carta che andrete ad incollare sulla timbrata base, poggiatevi su un piano, mettetelo dal rovescio e ripassate con un pennarellino nero con cura  il bordo intorno in modo da coprire il bordino bianco che si intravede (e che altro non è che lo spessore della carta utilizzata). In questo modo il lavoro risulterà perfetto!

Sbizzarritevi come più volete, quella del paper piecing è una tecnica molto versatile e semplice da imparare.

2 commenti:

Monica ha detto...

Adoro il paper piecing ma non avevo mai pensato alla stoffa! Bell'idea. ^__^

Rita ha detto...

Grazie Antonella e Cristina...
ne farò buon uso!